Dalla pandemia un test per la democrazia diretta. L’assemblea M5S celebrata online rilancia la filosofia di Casaleggio

di Giuseppe Vatinno
Politica

Sarebbe piaciuto al fondatore del Movimento, Gianroberto Casaleggio: gli Stati Generali dei Cinque Stelle si celebreranno online. Inizialmente si era ventilata l’ipotesi di farli a Roma il 7 e l’8 novembre “in presenza”, come ora si usa dire, ma l’accelerazione esponenziale dei contagi ha fatto riflettere e così è prevalsa la linea di Casaleggio Jr. posticipandoli però di una settimana. L’annuncio è stato dato dal reggente pro tempore Vito Crimi.La proposta è stata ben accolta dai capigruppo di Camera e Senato, Davide Crippa e Gianluca Perilli.

Ma vediamo quali sono i principali vantaggi e gli svantaggi del voto online. In questo tempo di pandemia il principale vantaggio è ovviamente quello di non incontrarsi fisicamente e quindi di evitare contagi e non è cosa da poco. Il principale svantaggio è altrettanto ovviamente quello di non poter confrontarsi direttamente, di non poter quindi mostrare una componente fondamentale e cioè la passionalità umana che proprio nella politica trova grande manifestazione. Ma detto questo, il voto elettronico è il futuro e lo era anche prima della pandemia.

Tutta la filosofia di Casaleggio Sr. si è giocata proprio in questa suggestiva dimensione globale realizzata tramite la tecnologia. E dietro il voto online c’è proprio la “democrazia diretta” che lo stesso filosofo illuminista Jean-Jacques Rousseau aveva preconizzato. Casaleggio fu il primo o uno dei primi a cogliere questa novità dirompente di Internet in politica. Un precedente italiano c’era in verità già stato nel 2012 quando Italia dei Valori di Antonio Di Pietro, studiò la possibilità di utilizzare una piattaforma di voto e di discussione interna che si chiama(va) LiquidFeedback, poi utilizzata dal Partito Pirata tedesco.

Ma è con la piattaforma Rousseau che diviene operativa la democrazia diretta del Movimento Cinque Stelle. Dunque, sempre più il mondo va verso un utilizzo massiccio di Internet e del Web, dalla didattica, all’acquisto di beni e servizi ed infine, appunto, alla politica. Questa pandemia, come accennato, ha dato e darà un impulso eccezionale al miglioramento di queste tecniche. Dunque l’occasione degli Stati Generali online del Movimento saranno un’occasione storica per la transizione verso la dimensione virtuale.