Decreto aiuti, Salvini costretto a inseguire Conte

"Non cercheremo pseudo responsabili in Parlamento". Per Salvini se il M5S non dovesse votare il decreto aiuti non resta che andare alle urne.

“Avanti senza i Cinquestelle? Non ho letto l’intervista di Berlusconi, ma dico che se il governo fa le cose va avanti, se dobbiamo passare le settimane e i mesi con ripicche no”. È quanto ha detto il leader della Lega, Matteo Salvini, in conferenza stampa (qui il video).

CAMPIDOGLIO PUNTO STAMPA DI MATTEO SALVINI SUL DEGRADO DI ROMA

Salvini: “Se il M5S non vota il decreto aiuti si va a votare. Lo dice il buonsenso”

“Draghi stesso ha detto che non ci sarà un altro governo senza i cinquestelle, se i cinquestelle fanno una scelta parola agli italiani”, ha aggiunto il leader della Lega riprendendo le parole pronunciate ieri dal premier, “devo dire che condivido l’intervista del mio omonimo fiorentino che dice che se si va avanti con questa tiritera allora meglio il voto”.

“Se si va avanti con i ricattini il governo non va avanti”

Salvini ha ribadito che “noi vogliamo far parte di un governo che fa le cose, per fare le cose servono i soldi, se si va avanti con i ricattini il governo non va avanti, poi se una forza di maggioranza non vota un decreto di maggioranza, fine, si va a votare, lo dice il buonsenso”. “Non saremo noi a cercare pseudo responsabili in Parlamento. Meglio far votare gli italiani che far passare loro 9 mesi sulle montagne russe” ha chiosato Salvini.

Pubblicato il - Aggiornato il alle 11:07
Seguici su Facebook, Instagram e Telegram