Dell’Utri, condanna più vicina

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il Tribunale del Riesame di Palermo ha respinto il ricorso contro l’ordinanza di custodia cautelare in carcere disposta dalla Corte d’Appello di Palermo nei confronti di Marcello Dell’Utri.

La richiesta di annullare il provvedimento di arresto emesso dalla Corte d’Appello lo scorso 8 aprile per “pericolo di fuga” era stata presentata dai legali dell’ex senatore. Dell’Utri è ricoverato per problemi di salute nel reparto detenuti di un ospedale di Beirut, città nella quale è stato arrestato il 12 aprile.

La Procura generale, rappresentata da Luigi Patronaggio, la scorsa settimana, durante l’udienza del Tribunale del Riesame, aveva depositato altri atti della Dia per chiedere la conferma del provvedimento di arresto. Mentre i legali, Giuseppe Di Peri e Nicoletta Piergentili Piromallo, avevano sostenuto la tesi che Dell’Utri non avesse alcuna intenzione di fuggire.