Detenuto si suicida in carcere e gli agenti esultano su Facebook. “Uno in meno”, “Più corde e meno sapone”. Questi alcuni dei vergognosi commenti

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

commentiUn detenuto si suicida e gli agenti esultano su Facebook. Una vergogna per l’Alsippe, un sindacato della polizia penitenziaria, che  pubblica un link su Facebook sul suicidio di un detenuto di 39 anni nel carcere di Opera a Milano. Sotto il post commenti offensivi. Tra i quali: “Ottimo, speriamo abbia sofferto”; “Uno in meno”; “Consiglio di mettere a disposizione più corde e sapone…” ; “Oh . Come sono dispiaciuto”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Adesso basta errori sul virus

Cantano vittoria come se avessero ottenuto chissà cosa, ma l’Italia che comincia a riaprire dal 26 aprile non è un successo delle destre. Con le solite balle a uso elettorale, Salvini & company da ieri stanno ingolfando i social per intestarsi il ritorno alla normalità

Continua »
TV E MEDIA