Di Maio a Tripoli incontra Al Sarraj. “Libia snodo cruciale. L’Italia sostiene l’accordo raggiunto con Saleh per il cessate il fuoco”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“L’Italia vede con favore l’accordo raggiunto con Saleh per la promozione di un cessate il fuoco e lo sosteniamo. Crediamo anche, come diciamo da sempre, che debba cessare ogni interferenza esterna”. E’ quanto ha detto il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, nel corso dell’incontro a Tripoli con il presidente del Consiglio presidenziale del Governo di accordo nazionale della Libia, Fayez al Sarraj.  “La Libia – ha detto ancora l’esponente dell’Esecutivo – per noi è un attore importante, uno snodo cruciale per costruire un nuovo modello” di sviluppo nel Mediterraneo, “con scambi commerciale fiorenti e opportunità di crescita” per tutti i Paesi dell’area. Sarraj dal canto suo ha proposto di istituire “il prima possibile” la Commissione per le questioni economiche tra Italia e Libia, e ha aggiunto: “Vogliamo che le imprese italiane vengano qui da noi per sostenere lo sviluppo e la crescita della Libia”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Garantisti con tutti tranne che con Grillo

Se pensate che la bava alla bocca dei peggio giustizialisti sia vergognosa date prima un’occhiata al veleno dei meglio garantisti, di destra e di sinistra, difensori a oltranza della nipote di Mubarak e sostenitori di partiti dove più delinquenti arrestano più ne arrivano, e non

Continua »
TV E MEDIA