Di Maio annuncia una squadra “mani di forbice” per individuare gli sprechi tagliando e razionalizzando la spesa inutile. E sulla Manovra: “Ha dato uno scossone all’Italia”

Luigi Di Maio
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Nascerà una squadra “mani di forbice” per “continuare ad individuare gli sprechi tagliando e razionalizzando la spesa inutile”. E’ quanto ha annunciato, in un’intervista ad Affaritaliani.it, il ministro dello Sviluppo economico Luigi Di Maio. Il vicepremier, parlando della Manovra, ha aggiunto che il Governo ha “dato uno scossone all’Italia” e “il presidente Conte ha portato avanti una trattativa con la Commissione da vero avvocato degli italiani”.

Fra le priorità, ha aggiunto Di Maio, per i prossimi sei mesi, c’è “l’azione legislativa” che inizierà “subito” per “il taglio del numero dei parlamentari”. Questo, oltre all’impegno sul reddito di cittadinanza e per il “ripristino di diritti dei lavoratori in larga parte calpestati dal Jobs Act”.

“L’intento – ha detto ancora il leader del M5S – è quello di rendere più lineare il mercato del lavoro assicurando diritti ai lavoratori, consentendo alle imprese di assumere con un costo del lavoro più basso. Abbiamo già iniziato con la rimodulazione delle tariffe Inail e proseguiremo su questa strada”.

Parlando dei rapporto con la Lega, Di Maio ha detto: “Credo che sia una fusione a freddo di due forze politiche che ha funzionato bene. C’è un rapporto diretto e schietto. L’importante è che si continui sulla linea dettata dal contratto di Governo”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quel bivio tra i 5S e il ponte

Nei sondaggi della Ghisleri e Pagnoncelli non c’è traccia, ma in Italia non c’è partito che sta crescendo più di quello del cemento. I soldi del Recovery Plan permetteranno di aprire cantieri ovunque, e come da tradizione c’è la fila per costruire quello che capita,

Continua »
TV E MEDIA