Divorzio breve, ma non per tutte. Ventura, Colò, Dalla Chiesa, Costamagna: che fatica. Condannate al confino, sono pronte a sfide impossibili

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Simona Ventura. Licia Colò. Rita Dalla Chiesa. Alba Parietti. Ma anche Luisella Costamagna, Veronica Maya, Lorella Landi, Monica Setta, Rosanna Lambertucci. Che fine hanno fatto queste signore delle telecamere? Fino a qualche anno fa dominavano il mezzo televisivo. A cominciare da SuperSimo, che spopolava alla Rai. L’Isola dei Famosi, Quelli che il calcio, X Factor, il Festival di Sanremo. È stata a lungo una delle conduttrici più potenti e apprezzate di Viale Mazzini. Poi il passaggio a Sky, con un ottimo avvio che in seguito si è trasformato in un cammino tra luci e ombre. Più ombre che luci. Quindi Miss Italia su La7, Agon Channel e ora i contadini da far sposare su Fox. Che cosa avrà combinato di tanto grave la Ventura per essere trattata così? Aveva troppo potere. E quindi i suoi nemici si sono coalizzati. In piccola parte ciò che è accaduto a Lorella Landi e Monica Setta. La prima si è vista dall’oggi al domani togliere tutte le trasmissioni. E non si riesce a vederla in Rai nemmeno da ospite. Ora è a spasso. La seconda invece ha assistito all’epurazione del suo programma del pomeriggio di Raidue dopo che Il Fatto del giorno aveva raggiunto medie del 14%, share mai più ottenuto a quell’ora. La Setta comunque si è rimessa in moto. I suoi programmi sono stati confermati anche per la prossima stagione (Storie di ragazzi su RaiGulp e Quello che le donne non dicono su Agon Channel). Comunque, tornando alla Ventura, le è saltata pure la conduzione dell’Eurofestival canoro su Raidue (assegnato a Federico Russo e Valentina Correani).

LA RIPARTENZA
Licia Colò dopo aver lasciato Raitre in polemica con il direttore Andrea Vianello è ripartita da Tv2000. Voluta da Paolo Ruffini ha chiuso la sua prima stagione del Mondo Insieme con un’ottima media per il digitale terrestre (1,31% con picchi del 3%). Luisella Costamagna e Veronica Maya stanno cercando di rimettersi in carreggiata su Agon Channel dopo gli urti (e la conseguente uscita di pista) con La7 e Raiuno. Dalla Costamagna, in verità, ci si aspettava un po’ di più sugli ospiti del suo talk. Con tutto il rispetto, Di Pietro e Formigoni non sono Renzi e Berlusconi. Rita Dalla Chiesa invece si è imbattuta in una sfortunata vicenda gestita ingenuamente. Ora sembra del tutto superata. Mediaset le riaprirà la porta. Nella prossima stagione potrebbe avere una striscia a Mattino 5. Rosanna Lambertucci si è vista occupare da Vira Carbone i suoi spazi in tv. E ora si consola facendo l’ambasciatrice dell’Expo. Per Alba Parietti solo qualche ospitata qua e là.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Adesso basta errori sul virus

Cantano vittoria come se avessero ottenuto chissà cosa, ma l’Italia che comincia a riaprire dal 26 aprile non è un successo delle destre. Con le solite balle a uso elettorale, Salvini & company da ieri stanno ingolfando i social per intestarsi il ritorno alla normalità

Continua »
TV E MEDIA