Dopo i disastri dello scorso anno Solinas si porta avanti. Quest’estate in Sardegna entrerà solo chi ha un certificato di negatività o di avvenuta vaccinazione

Christian Solinas
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“Chi entra in Sardegna dovrà presentare un certificato di negatività o di avvenuta vaccinazione, il sistema dei controlli partirà ben prima dell’inizio della stagione estiva”. E’ quanto ha annunciato a L’Unione Sarda il governatore della Sardegna, Christian Solinas, parlando della prossima stagione estiva e delle possibili misure anti-Covid. La Regione sarebbe già a lavoro in questa direzione dopo le polemiche dello scorso anno, con l’ondata di contagi di ritorno dall’isola che si registrò a settembre favorita anche dal provvedimento di Solinas che consentì l’apertura delle discoteche.

“La situazione epidemiologica – ha aggiunto Solinas – è in miglioramento, stiamo portando avanti gli screening di massa e le vaccinazioni, ci sono più luci che ombre e le condizioni per uscire da questo incubo, ma allo stesso tempo dobbiamo difenderci in ogni modo da queste varianti del virus che preoccupano e dall’eventualità che entrino in casa nostra. Per tutte queste ragioni, è necessario un modello di tutela della salute dei sardi e delle attività economiche, costruito proprio sulle certificazioni sanitarie. Modello che introdurremo nel giro di breve tempo”.