Dramma all’ufficio Inps di Torino, donna disoccupata si dà fuoco. Ha ustioni sul 70% del corpo: è grave

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Dramma questa mattina nel quartiere popolare di Barriera Milano a Torino: secondo quanto racconta Repubblica, una donna di 46 anni si è data fuoco davanti agli sportelli dell’ufficio Inps di corso Giulio Cesare 290. Chi l’ha soccorsa è riuscito a spegnere le fiamme prima che potessero ucciderla ma è ugualmente in gravi condizioni, con ustioni sul 70 per cento del corpo, in particolare a torace, braccia e volto. “Mi hanno licenziata, sono esasperata, non ce la faccio più” ha urlato prima di cospargersi il corpo di alcol e appiccare le fiamme con un accendino.

La polizia sta cercando di verificare con maggior precisione che cosa l’abbia spinta a compiere il gesto. Secondo il racconto dei testimoni la donna prima di darsi fuoco ha raccontato di essere stata licenziata a gennaio ma di aspettare ancora adesso l’indennità di disoccupazione che non arrivava.

Trasportata all’ospedale San Giovanni Bosco, è stata intubata per essere trasferita al centro grandi ustionati del Cto.