Durc di congruità obbligatorio per le imprese edili. In vigore il decreto. Sarà necessario per partecipare ad appalti o gare pubbliche ma anche per lavori privati

Orlando: "È in vigore il decreto con il quale rendiamo obbligatorio Durc di Congruità per imprese edili che partecipano a appalti o gare pubbliche o per lavori privati".

“È in vigore il decreto che ho firmato con il quale rendiamo obbligatorio Durc di Congruità per imprese edili che partecipano a appalti o gare pubbliche o per lavori privati”.  È quanto ha annunciato su Twitter il ministro del Lavoro Andrea Orlando. Per il ministro si tratta di un “risultato arrivato dopo anni di battaglie”: “Uno strumento in più per sicurezza di lavoratrici e lavoratori”.

ORLANDO E GUALTIERI INCONTRANO I LAVORATORI DI ACEA

L’obbligatorietà del Durc è entrata in vigore con il decreto che definisce un sistema di verifica della congruità dell’incidenza della manodopera impiegata nella realizzazione di lavori edili eseguiti da imprese affidatarie, in appalto o subappalto, ovvero da lavoratori autonomi coinvolti nella loro esecuzione.

Il decreto si applica ai lavori edili per i quali verrà presentata la denuncia di inizio lavori alla Cassa Edile/Edilcassa territorialmente competente a partire dal primo novembre 2021. La verifica della congruità si applica nell’ambito dei lavori pubblici e nell’ambito dei lavori privati il cui valore sia pari o superiore a 70.000 euro.

L’attestazione di congruità è rilasciata, entro 10 giorni dalla richiesta, dalla Cassa Edile/Edilcassa su istanza dell’impresa affidataria o del soggetto da essa delegato oppure del committente. È previsto un meccanismo di regolarizzazione: la Cassa Edile/ Edilcassa invita l’impresa a regolarizzare la propria posizione entro il termine di 15 giorni, attraverso il versamento in Cassa Edile/Edilcassa dell’importo corrispondente alla differenza di costo del lavoro necessaria per raggiungere la percentuale stabilita per la congruità.

In mancanza di regolarizzazione, l’esito negativo della verifica di congruità riferita alla singola opera, pubblica o privata, incide, dalla data di emissione, sulle successive verifiche di regolarità contributiva finalizzate al rilascio del Durc online per l’impresa affidataria.

Pubblicato il - Aggiornato il alle 17:11
Seguici su Facebook, Instagram e Telegram