Il maltempo comincia a mietere le prime vittime: tra frane e ponti crollati, un morto e due dispersi nel piacentino. Massima allerta a Genova

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

E, come ogni anno, arriva, alle prime piogge, l’allerta maltempo. Questa volta il preallarme ha toccato la provincia di Piacenza, che già è stata vittima di frane e allagamenti per le piogge torrenziali delle ultime ore. Dopo ore di ricerche, è stato ritrovato il corpo senza vita di Luigi Albertelli, 56 anni, guardia giurata dell’Ivri, che è stato trovato a Pontedellolio, a poca distanza dalla carcassa della vettura di servizio dell’istituto di vigilanza per cui lavorava. Ancora irrintracciabili, invece, i due fratelli di Bettola di cui si sono perse le tracce stamattina.

La Protezione civile dell’Emilia-Romagna ha attivato la fase di allarme per la piena del Trebbia in sei comuni, aggiornandola due ore dopo per altri 8, tra cui Piacenza. Dalle 5, poi, fase di allarme anche per la piena del Nure in una decina di comuni. Sono segnalate case isolate e bloccate dall’acqua e interruzioni dell’energia elettrica. Particolarmente colpita, infine, la zona tra Farini e Pontedellolio, dove un tratto della strada provinciale 654 è stato inghiottito dal torrente Nure in piena che è esondato. Due case disabitate sono crollate. I ponti stradali della Valnure sono stati tutti chiusi da carabinieri e polizia, mentre le squadre dei vigili del fuoco di Piacenza sono al lavoro per soccorrere alcune persone in difficoltà. Massima allerta anche in Liguria, dove nella notte una tempesta di fulmini e un nubifragio si sono abbattuti su Genova e il levante genovese tra mezzanotte e l’una. Il torrente Recco ha raggiunto i limiti di guardia. Frane e allagamenti a Recco, Sori, Camogli e Portofino.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Lega & soci altamente inquinanti

Mentre in Germania per la prima volta i Verdi superano nei sondaggi i conservatori della Merkel, in Italia una destra rimasta all’uomo di Neanderthal fa disperatamente opposizione per non inserire la difesa dell’ambiente nella Costituzione. La proposta sostenuta fortemente dai 5 Stelle è stata sotterrata

Continua »
TV E MEDIA