È giallo sull’attacco all’Agenzia delle Entrate. Sogei smentisce

In mattinata Swascan aveva parlato di un furto di un attacco ransomware ai danni dell'Agenzia delle Entrate e di una richiesta di riscatto.

“Sogei spa informa che dalle prime analisi effettuate non risultano essersi verificati attacchi cyber né essere stati sottratti dati dalle piattaforme ed infrastrutture tecnologiche dell’Amministrazione Finanziaria”. È quanto afferma in una nota Sogei, la società pubblica che gestisce la piattaforma dell’Agenzia delle Entrate, rispetto al presunto attacco informatico al sistema informativo della fiscalità.

AGENZIA DELLE ENTRATE I RISULTATI RAGGIUNTI E I SERVIZI OFFERTI NEL 2018

“Dagli accertamenti tecnici svolti – si legge ancora nella stessa nota – Sogei esclude pertanto che si possa essere verificato un attacco informatico al sito dell’Agenzia delle Entrate. Resta in ogni caso attiva la collaborazione con l’Agenzia per la Cybersicurezza nazionale e la Polizia Postale al fine di dare il massimo supporto alle indagini in corso”.

In mattinata Swascan aveva parlato di un attacco ransomware ai danni dell’Agenzia delle Entrate e di una richiesta di riscatto

In mattinata Swascan, polo del gruppo Tinexta, ha parlato di un attacco con il ransomware LockBit ai danni all’Agenzia delle Entrate in seguito al quale erano stati sottratti 78 Giga byte di dati e chiesto un riscatto ponendo un ultimatum di 5 giorni.

Il Ceo di Swascan, Pierguido Iezzi, ha dichiarato: “LockBit ha pubblicato nel dark web la notizia di aver sottratto tramite malware 78 giga byte di dati dalla Agenzia delle Entrate, intimando un ultimatum di cinque giorni per il pagamento del riscatto per la restituzione di documenti, scansioni, rapporti finanziari e contratti, di cui presto verranno pubblicati degli screenshot esemplificativi del materiale rubato. In caso contrario, la consueta minaccia è di pubblicare i dati disponibili”.

In una nota l’Agenzia delle Entrate aveva precisato “di aver immediatamente chiesto un riscontro e dei chiarimenti a Sogei Spa, società pubblica interamente partecipata dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, che gestisce le infrastrutture tecnologiche dell’amministrazione finanziaria e che sta effettuando tutte le necessarie verifiche”.

Seguici su Facebook, Instagram e Telegram