È morto Guido Rossi. Tra i massimi esperti di diritto societario è stato presidente di Consob e Telecom. Fu anche commissario della Figc dopo lo scandalo Calciopoli

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Addio all’avvocato e giurista Guido Rossi: è morto oggi a 86 anni. Nel corso degli anni è stato presidente della Consob e di Telecom.

Rossi è nato a Milano il 16 marzo 1931 e dopo essersi laureato a 22 anni in giurisprudenza a Pavia e aver conseguito il Master of Laws ad Harvard è diventato uno dei massimi esperti di diritto societario. Rossi è stato alla guida della Consob dal 15 febbraio 1981 al 10 agosto 1982 e senatore nella decima legislatura. Dopo la Consob è stata la volta della presidenza del gruppo Ferfin-Montedison (giugno 1993-febbraio 1995) e poi  a Telecom (gennaio 1997-28 novembre 1997).

Nell’epoca più recente, e forse la più nota ai più, Rossi è stato nominato commissario straordinario della Figc dopo lo scandalo di Calciopoli. Correva l’anno 2006, quando sistemate le magagne calcistiche, è tornato di nuovo in Telecom come presidente per passare l’anno successivo come consulente in Fiat.

Protagonista anche lo scorso anno con l’assistenza alla famiglia Riva nella trattativa con i commissari straordinari dell’Ilva per la quantificazione del danno ambientale dovuto dalla famiglia Riva.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La politica finita nel cesso

Passando al cesso più tempo della media – tra una foto ricordo e l’altra – a Sgarbi dev’essergli caduto dentro il cervello. Non può spiegarsi diversamente lo stupore che l’ha colto quando ieri migliaia di persone l’hanno sommerso di insulti per le volgarità gratuite che

Continua »
TV E MEDIA