E su Twitter spunta il fake ironico di Mattarella. Sui social è già beffa al candidato presidente

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“Rosso di sera, una veloce elezione si spera”. Il tweet è arrivato ieri da “Seggio Mattarella”, profilo evidentemente ironico, e assolutamente falso, del candidato presidente della repubblica. Al punto che l’account è stato ribattezzato “@mattarellum”, a evocare la legge elettorale predisposta all’epoca dal candidato presidente della repubblica. Nella descrizione dello stesso account, tra l’altro, si può leggere “presidente in pectore”. Insomma, alla fine l’ironia è esplosa sul social network, addirittura in anticipo rispetto all’inizio della prima votazione per l’elezione del capo dello Stato. Dopo la prima impronta su Twitter, è andato in scena un florilegio di post, sempre da parte di “Seggio Mattarella”, alcuni dei quali particolarmente apprezzati dalla rete. Tra i tanti, con dovizia di hashtag, si può segnalare: “Conoscete una buona ditta di traslochi? #Quirinale2015 #Quirinale”. Poi si è registrato anche un tweet ironico con un riferimento a Massimo D’Alema, quasi a volerlo convincere a convergere sul suo nome: “Quanto ti voglio bene, non dimenticarlo mai (specie nei prossimi due giorni) @MassimoLeaderPD #quirinale #quirinale2015”. E poi ancora un post dal tono effervescente: “Care Italiane, cari Italiani….” che figata!! #maratonaquirinale #Quirinale2015 #Mattarella #presidentedellarepubblica”. Che poi non è certo la prima volta che personaggi di rilievo costituzionale hanno dovuto “subire” profili ironici su Twitter. Il precedente inquilino del Colle, Giorgio Napolitano, aveva come fake ironico “Moniti di Re Giorgio”. Ma ormai quasi tutti ci si sono abituati, nell’era dei social network, ironicamente utilizzati anche dal presidente del consiglio. Il quale ha ormai definitivamente sdoganato il mezzo.