Ecco come arriva la liquidità. La Bce svela oggi i dettagli. Mercati di nuovo tonici in vista del piano Draghi. Padoan smonta il processo alle Agenzie di rating

Dopo una giornata passata a oscillare sulla parità, gli indici europei ieri hanno chiuso in terreno positivo, ritrovando i rialzi registrati in avvio. In attesa della riunione della Banca centrale europea di oggi in cui saranno svelati i dettagli del piano di quantitative easing le Piazze del Vecchio Continente hanno ripreso slancio e sono tornate a salire, a grazie al nuovo indebolimento dell’euro sul dollaro. A Milano il Ftse Mib ha chiuso in progresso dello 0,65%. Hanno fatto ancora meglio Francoforte (+0,98%) e Parigi (+0,99%), con Londra rimasta più indietro (+0,44%). Intanto si registra una netta presa di posizione su un processo che potrebbe cambiare volto ai mercati: il processo di Trani nei confronti delle grandi agenzie di rating. È molto arduo stimare quale effetto hanno avuto sui titoli di Stato italiani i declassamenti di Standard & Poor’s e Fitch, tra 2011 e 2012, ha detto il ministro del Tesoro, Pier Carlo Padoan, mostrandosi scettico sull’evoluzione dello stesso processo nei confronti dei funzionari delle agenzie di rating. Come dire: sembra quasi che a partire dal Governo facciamo il tifo per chi ci ha fatto pagare interessi stellari. “Gli andamenti di mercato – ha detto Padoan – sono influenzati da molteplici fattori. È molto arduo, se non impossibile, isolare l’effetto indotto dalle sole azioni di rating”.

Ecco come arriva la liquidità. La Bce svela oggi i dettagli. Mercati di nuovo tonici in vista del piano Draghi. Padoan smonta il processo alle Agenzie di rating
Pubblicato il - Aggiornato il alle 01:11
Seguici su Facebook, Instagram e Telegram