Fucilieri, è l’ora dell’orgoglio

Al posto del tricolore sventoliamo il certificato medico del povero Latorre, ma perlomeno da questo Governo vediamo finalmente un po’ di orgoglio nazionale. Il nostro Marò non sarà rispedito in India. Assecondare le pretese di Nuova Delhi e consegnarlo nel marzo 2013 fu un immenso errore del governo Monti (che vide opporsi solo il ministro Terzi di Sant’Agata, a tal punto da dare le dimissioni). Ora però rischiamo la ritorsione sull’altro militare prigioniero, Girone. Grazie Monti. E grazie all’ex ministro Di Paola, che per salvare le commesse militari di Finmeccanica (poi pure revocate) lo restituirono con tanta leggerezza agli indiani.

Fucilieri, è l’ora dell’orgoglio