L'Editoriale

Palazzo Chigi blindato mezzo salvato

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

Il blitz (fallito) della strana coppia D’Alema e Fitto ha cementato così bene il Patto del Nazareno da non lasciare molti dubbi sulla profezia del premier: al quarto scrutinio avremo il Capo dello Stato. Nessuno ha la palla di vetro, ma se ci fosse da scommettere potrebbe essere consigliabile puntare su un nome che ad oggi non si è sentito affatto. Il profilo sarà comunque alto, anche se non sarà questo a spingere gran parte di Forza Italia a mettere nell’urna la scheda giusta. Chiusa la pratica del Quirinale, il governo avrà bisogno infatti di una maggiore copertura parlamentare per sopravvivere alla resa dei conti con la sinistra Pd. Dunque sarà inevitabile imbarcare i Berluscones. Una pratica che per Renzi potrebbe diventare più gestibile chiamando a Palazzo Chigi non tre o quattro politici ma tre o quattro tecnici di area Forza Italia. Solo così l’esecutivo avrà chance fino alla primavera 2016, aspettando uno straccio di ripresa economica (che purtroppo non è prevista in modo percepibile prima della metà dell’anno prossimo). La Lanzetta ha capito e se n’è andata. Guidi, Lorenzin e Giannini farebbero bene a guardarsi attorno.

Gli ultimi editoriali

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La stampa e la sindaca deficiente

Le confidenze di Urbano Cairo ad alcuni tifosi del suo Torino hanno svelato cosa pensa questo editore (Corriere della Sera, La7 e altro ancora) della sindaca M5S Chiara Appendino, definita con fallo da Var, espulsione e retrocessione “deficiente”. Ma non c’è bisogno di videocamere nascoste o

Continua »
TV E MEDIA