L'Editoriale

Soliti crimini contro l’umanità

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

Troppo facile per l’Europa lavarsi la coscienza mettendo all’Italia (e alla Grecia) la maglia di crocerossina del Mediterraneo. I migranti muoiono come mosche e la cancelliera Merkel può sentire meglio di tutti che è in atto un nuovo crimine contro l’umanità. Ora è noto a tutti che su questa faccenda l’Europa ha fatto sempre il minimo sindacale, lesinando uomini e mezzi per sorvegliare le coste, litigando sulle quote e la spartizione di chi è arrivato. E di fronte alla proposta del migration compact fatta da un’Italia che non vuole lasciare annegare migliaia di persone come fossero stracci, il no di Berlino è semplicemente immorale. Se non si vuole avere la responsabilità di migliaia di vittime le cose da fare sono solo due: sporcarsi le mani per andare in Africa e nei Paesi del Mediterraneo per fermare sul posto l’esodo. Oppure partecipare con decine di navi (e non con due barchette) alle operazioni di salvataggio. La Merkel e i leader europei sono disponibili? Fin ora hanno detto di no. E allora cacciassero i soldi oppure scrivano il loro nome dietro quelli di Hitler, Stalin & C.

Gli ultimi editoriali

Segnali di saggezza da Marte

Dopo aver assistito inerme alla lapidazione quotidiana dei Cinque Stelle sul 98% dei giornali e telegiornali dello Stivale, ieri Beppe Grillo ha svelato ai suoi

Continua »