L'Editoriale

Un comitato scientifico da paura

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

Se vi hanno appassionato le giravolte dei virologi, il nuovo comitato tecnico scientifico presieduto da Salvini, Sgarbi e Bocelli vi entusiasmerà ancora di più. I luminari, notoriamente esperti di virus e pestilenze, ieri ci hanno informato che ancora oggi milioni di persone fanno finta di contagiarsi nel mondo, perché prendersi il Covid deve essere diventato di moda, giusto perché – signora mia – cosa ci raccontiamo dopo mesi chiusi in casa a guardare la tv e a credere a quei burloni dei telegiornali? È chiaro che solo menti eccelse come quella del segretario leghista potevano scoprire che la pandemia è stata tutta una macchinazione di Conte, il premier che per restare in sella ci obbliga alla prudenza, con la complicità di tutti gli altri governanti del pianeta, che pure loro fingono di avere in casa migliaia di morti solo per rendere credibile la sceneggiata di Giuseppi. E d’altra parte non può che essere così, a meno che il leader del partito con esattamente un anno fa l’Italia in mano si sia ridotto oggi ad abbaiare alla luna, vedendoci chiaro lì dove tutti gli altri medici sanno ancora pochissimo. Certo sulla capacità di osservazione del novello scienziato c’è qualche dettaglio che non convince proprio del tutto, come l’attitudine a rendersi conto di quante ne ha combinate il suo governatore della Lombardia, la cui condotta sarebbe moralmente onorevole e specchiata. A tal punto che la sua famiglia donava camici per il Covid che non c’è. Anzi, non c’è mai stato.

Gli ultimi editoriali

Vitalizi senza vergogna

Della vergognosa decisione di restituire il vitalizio al condannato per corruzione Formigoni ho già detto ieri tutto il male possibile (leggi l’editoriale di ieri). Oggi

Continua »
L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Garantisti con tutti tranne che con Grillo

Se pensate che la bava alla bocca dei peggio giustizialisti sia vergognosa date prima un’occhiata al veleno dei meglio garantisti, di destra e di sinistra, difensori a oltranza della nipote di Mubarak e sostenitori di partiti dove più delinquenti arrestano più ne arrivano, e non

Continua »
TV E MEDIA