Comunali, exit poll: a Roma Raggi nettamente in testa, Sala al ballottaggio con Parisi a Milano. De Magistris vola a Napoli, ma non vince al primo turno

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Virginia Raggi nettamente in testa a Roma, con Roberto Giachetti e Giorgia Meloni che si contendono il posto per il ballottaggio. La leader di Fratelli d’Italia, quindi, sembra aggiudicarsi nettamente il derby nel centrodestra, staccando ampiamente Alfio Marchini. Non riesce a sfondare a sinistra la candidatura di Stefano Fassina, che rischia di non andare oltre il 6% indicato come tetto dai primi exit poll. Ma il dato scaturito dagli exit poll è il risultato straripante del Movimento 5 Stelle, che potrebbe chiudere con un margine di oltre 10 punti sul principale avversario.

A Milano Giuseppe Sala è davanti a Stefano Parisi, ma sembrano non esserci dubbi sul fatto che saranno loro due a correre per la carica di sindaco di Milano. Il Movimento 5 Stelle con Gianluca Corrado appare lontano. A Napoli il primo cittadino uscente Luigi de Magistris è davanti di oltre 15 punti percentuali a Gianni Lettieri, candidato del centrodestra, insidiato da Valeria Valente del Partito democratico per il posto al ballottaggio.

A Torino, invece, i dati sugli exit poll sono stati riferiti dall’Istituto Piepoli: il sindaco uscente (Pd) Piero Fassino è indicato in testa, ma Chiara Appendino del Movimento 5 Stelle è ampiamente davanti ai candidati del centrodestra, assicurandosi la partecipazione al ballottaggio.

I primi exit poll sono stati diffusi da La7 e dall’Istituto Piepoli danno le prime indicazioni del risultato delle elezioni amministrative 2016. Il primo dato sembra quindi in linea con quanto previsto nelle settimane scorse.

I numeri degli exit poll forniti da La7 (istituto Emg)
Roma.
Virginia Raggi 34-38%
Roberto Giachetti 21,5-25,5%
Giorgia Meloni 18-22%
Alfio Marchini 10-14%
Stefano Fassna 3-6%

Milano. Giuseppe Sala 38,5-42,5%
Stefano Parisi 36-40%
Gianluca Corrado 9-13%
Basilio Rizzo 3-6%

Napoli. Luigi de Magistris 39,5-43,5%
Gianni Lettieri 21,5-25,5%
Valeria Valente 18-22%
Matteo Brambilla 9-13%

Torino (Istituto Piepoli). Piero Fassino 39-43%
Chiara Appendino 28-32%
Alberto Morano 8-10%