Elezioni comunali, c’è Speranza nel centrosinistra. Mdp si gioca le sue carte e rilancia: “dove il Pd mantiene schema tradizionale, vince”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

I dati che stanno emergendo dalle elezioni comunali è che lì dove il Pd ha mantenuto l’impostazione classica del centrosinistra è uscito vincitore. Alla vigilia il Pd aveva detto che puntava al ballottaggio di domenica 25 giugno in almeno 22 città. “Per me è un dato positivo. In tre su quattro capoluoghi di Regione, dove c’è un’alleanza classica di centrosinistra, il candidato del centrosinistra va avanti. Nell’unico comune, Catanzaro, in cui si è fatta scelta diversa e noi sosteniamo un candidato civico diverso da quello del Pd, il Partito democratico secondo gli exit poll sarebbe fuori dal ballottaggio. Insomma, dove si fa un’alleanza vera di centrosinistra il dato è positivo, dove si arriva a una rottura i cittadini scelgono”, ha commentato Roberto Speranza, di Mdp, a Porta a porta.

A rilanciare la posizione di Speranza in relazione al dato delle elezioni comunali, anche Arturo Scotto: “Laddove la sinistra è dentro il centrosinistra va, dove il Pd sceglie l’autosufficienza esce fuori, come a Catanzaro”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Garantisti con tutti tranne che con Grillo

Se pensate che la bava alla bocca dei peggio giustizialisti sia vergognosa date prima un’occhiata al veleno dei meglio garantisti, di destra e di sinistra, difensori a oltranza della nipote di Mubarak e sostenitori di partiti dove più delinquenti arrestano più ne arrivano, e non

Continua »
TV E MEDIA