Elezioni comunali, Cinque Stelle asfaltati. A Genova, L’Aquila, Padova e Lecce ballottaggio centrodestra-centrosinistra. Vendetta Pizzarotti a Parma

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il Movimento 5 Stelle e fuori dai ballottaggi dei 4 capoluoghi di Regione: Genova, L’Aquila, Palermo e Catanzaro. I risultati delle elezioni Comunali arrivano a sorprese, smontando in parte le ambizioni di successo di Beppe Grillo, che perde male nella “sua” Genova nonostante l’impegno personale con la presenza agli ultimi comizi. A Palermo Leoluca Orlando sbaraglia la concorrenza (per l’elezione basta essere sopra il 40% vista la particolare legge elettorale in vigore): anche in questo i 5 Stelle hanno ottenuto un risultato inferiore alle aspettative con Ugo Forello solo sopra il 16%.

Il dato sull’affluenza si è attestato al 60,1%, in netto calo rispetto a quello precedente quando si era recato al voto il 66,8% degli aventi diritto.

I risultati nel dettaglio delle elezioni Comunali 2017

A Genova vanno al ballottaggio del 25 giugno i candidati del Centrodestra Marco Bucci con il 38,8% e il rivale di Centrosinistra Gianni Crivello con il 33,4%. Marco Pirondini, scelto direttamente da Grillo, non è andato oltre il 18,1%. Malissimo comunque Marika Cassimatis, vincitrice delle primarie del M5S, ferma al’1%. Molto significativo, però, è anche il dato sull’affluenza al 48,4% in flessione di oltre 7 punti percentuali.

A Parma, il sindaco uscente Federico Pizzarotti uscito dal Movimento e al 34,8%  e al secondo turno se la vedrà con Paolo Scarpa del centrosinistra che è al 32,7%. Decisivi i voti del Centrodestra che con Laura Cavandoli è arrivato al 19,3%. Daniele Ghirarduzzi dei 5 Stelle è appena sopra il 3%.

A Verona Federico Sboarina (centrodestra) ha chiuso in testa il primo turno con il 29,3% dei voti: al ballottaggio troverà Patrizia Bisinella, compagna del sindaco uscente Patrizia Bisinella (civica) (ex Lega) che con il 23,6% ha spinto al terzo posto Orietta Salemi (centrosinistra). Il grillino Alessandro Gennari si è attestato al 9,5%.

A Catanzaro lo scrutinio è ancora in corso: Sergio Abramo (centrodestra) è in testa con 39,1% davanti al Centrosinistra guidato da Vincenzo Ciconte al 33%: Nicola Fiorita (Civica) è al 24%. A Palermo il sindaco uscente, Leoluca Orlando, è al 46% delle preferenze dopo un terzo dello spoglio delle schede, mentre Fabrizio Ferrandelli (centrodestra) è al 31,6%%. Il fondatore di Addiopizzo Forello (m5S) è poco sopra il 16%.

A L’Aquila alla seconda tornata vanno Americo Di Benedetto (centrosinistra) 46,5%, a cui non riesce la vittoria al primo colpo, e Pieluigi Biondi (centrodestra) 35,3%.

VEDI QUI TUTTI I RISULTATI COMUNE PER COMUNE