Elezioni Europee e Amministrative. Si vota solo domenica 26 maggio. Ecco come fare

dalla Redazione
Politica

Elezioni Europee: domani gli italiani sono chiamati alle urne per eleggere i 73 europarlamentari che ci rappresenteranno per i prossimi cinque anni nel Parlamento Europeo. Una parte degli elettori voterà anche per il primo turno delle elezioni amministrative, per le regionali in Piemonte e per le suppletive per la Camera in due collegi uninominali del Trentino.

Come si vota: per le elezioni Europee l’elettore vota tracciando un segno o una croce sul simbolo prescelto senza invadere i simboli vicini. è possibile esprimere fino a un massimo di tre preferenze scrivendo cognome (o cognome e nome) dei candidati nell’apposita riga a fianco della lista prescelta. Nel caso di due o tre preferenze espresse, queste devono riguardare candidati di sesso diverso, pena l’annullamento della seconda e terza preferenza. L’unica eccezione è rappresentata dalla lista n.16 (minoranze linguistiche), per la quale può essere espresso solo un voto di preferenza.

Regionali e Comunali: domani si voterà anche per il rinnovo del Consiglio regionale del Piemonte e delle amministrazioni di quasi il 50% dei comuni italiani (in totale 3.865). Al voto sono chiamati anche trenta capoluoghi di provincia, tra cui anche sei di regione. Tra i Comuni chiamati alle urne Bari, Bergamo, Campobasso, Ferrara, Firenze, Foggia, Forlì, Livorno, Modena, Perugia, Pescara, Prato, Potenza e Reggio Emilia.

Gli elettori potranno votare recandosi ai seggi dalle 07:00 alle 23:00. Sarà necessario esibire la tessera elettorale e un documento d’identità. Possono votare tutti i cittadini italiani maggiorenni.