Elezioni in Germania, avanti il partito socialdemocratico con il 25,7%. Scholz: “Messaggio chiaro dagli elettori. Spd, Verdi e Liberali devono guidare il nuovo governo”

Olaf Scholz
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il partito socialdemocratico Spd, guidato da Olaf Scholz (nella foto), è in testa alle elezioni politiche in Germania con il 25,7% dei voti. Secondo i risultati non ancora definitivi della Commissione elettorale tedesca il blocco conservatore Cdu-Csu è secondo con il 24,1% dei consensi. Al terzo posto i Verdi con il 14,8%, seguiti dai liberali di Fdp con l’11,5. Il partito di estrema destra Afd si è fermato al 10,3%.

Scholz è quindi favorito per la successione di Angela Merkel al cancellierato, ma Armin Laschet, leader della Cdu, ha annunciato che tenterà comunque di mettere insieme un’alleanza alternativa. “Gli elettori hanno espresso la loro volontà in modo molto chiaro: hanno rafforzato Spd Verdi e Liberali. E questi tre devono guidare il nuovo governo”.

“Sono molto grato ed emozionato – ha detto l’esponente della Spd – per il consenso enorme espresso nei miei confronti e del mio partito. Faremo quello che i nostri elettori ci hanno chiesto. La Germania deve svolgere un ruolo sovrano all’interno dell’Europa. I voti che ci hanno elargito i nostri cittadini esprimono la loro fiducia nei nostri confronti ma ci si chiede pragmatismo e naturalmente dobbiamo lavorare con calma ed estrema trasparenza”.

“Cdu e Csu non hanno soltanto perduto molti voti, ma hanno anche avuto il messaggio dagli elettori che adesso non potranno più stare al governo, ma dovranno andare all’opposizione” ha concluso Scholz.