Elezioni politiche 2022, qual è il calendario: voto, scadenze e data di insediamento del nuovo Governo

Elezioni politiche 2022: quali sono le tappe più importante e tutte le scadenze che i partiti italiani dovranno rispettare?

Elezioni politiche 2022: quali sono le tappe più importante e tutte le scadenze che i partiti italiani dovranno rispettare?

Elezioni politiche 2022, qual è il calendario: voto, scadenze e data di insediamento del nuovo Governo

Elezioni politiche 2022, qual è il calendario: voto

La crisi di Governo è giunta al culmine e, dopo lo scioglimento delle Camere disposto dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella, gli italiani sono ufficialmente chiamati alle urne. nella giornata di venerdì 22 luglio, i decreti presidenziali per lo scioglimento del Senato e della Camera dei Deputati sono stati pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale.

In merito alle pubblicazioni in Gazzetta Ufficiale, il decreto di convocazione dei comizi elettorali fissa alla data di domenica 25 luglio le votazioni mentre la data della prima riunione delle nuove Camere è stata fissata per mercoledì 13 luglio.

Il decreto di assegnazione alle Regioni del territorio nazionale e alle ripartizioni della circoscrizione Estero è incentrato sul numero di seggi che spettano al Senato della Repubblica in sede di elezioni. Il decreto di assegnazione alle circoscrizioni elettorali del territorio nazionale e delle ripartizioni al territorio delle circoscrizioni elettorali del territorio nazionale e delle ripartizioni al territorio della circoscrizione Estero, invece, indica le modalità di ripartizione del numero dei seggi spettanti per le elezioni della Camera dei Deputati.

In questo arco temporale, fino all’insediamento del nuovo Governo, il premier Mario Draghi continuerà a guidare l’Italia per i prossimi quattro mesi. Un lungo periodo durante il quale il Paese rimarrà pressoché immobile in attesa dell’avvio della nuova legislatura.

Rispetto alla situazione in essere, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha diffuso un appello intriso di preoccupazione, affermando: “Il Governo incontra limitazioni nella sua attività, ma ha gli strumenti per operare in questi mesi prima che arrivi il nuovo esecutivo. Non sono possibili pause nel momento che stiamo attraversando, i costi dell’energia hanno conseguenze per famiglie ed imprese, vanno affrontate le difficoltà economiche, ci sono molti adempimenti da chiudere nell’interesse dell’Italia”.

Scadenze e data di insediamento del nuovo Governo

In attesa delle elezioni politiche 2022 del 25 settembre, la prima scadenza in calendario riguarda la presentazione degli elenchi elettorali all’estero fissata per il prossimo 27 luglio.

Entro domenica 14 agosto, invece, i partiti dovranno depositare i simboli ufficiali che gli elettori troveranno sulle prossime schede elettorali di Camera e Senato per le elezioni politiche 2022. I contrassegni con i simboli elettorali devono essere consegnati al Ministero dell’Interno.

In seguito alla presentazione dei simboli elettorali, tra il 21 e il 22 agosto, i partiti dovranno rispettare un’altra scadenza che riguarda la presentazione delle liste elettorali definitive. Le liste dovranno essere consegnate negli uffici centrali delle Corti d’Appello tra il 34esimo e il 35esimo giorno che precede il voto e, quindi, appunto, tra il 21 e il 22 agosto.

Entro il 15 ottobre, dovrà tenersi la prima seduta del nuovo Parlamento. L’art. 61 della Costituzione prevede che “la prima riunione delle Camere ha luogo non oltre il ventesimo giorno delle elezioni”. Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, come già accennato, ha tuttavia reso noto che la data fissata per la riunione è quella del 13 ottobre, ossia due giorni prima della scadenza della legge.

Pubblicato il - Aggiornato il alle 15:07
Seguici su Facebook, Instagram e Telegram