Regionali Sicilia, polemica per lo spoglio che ci sarà solo domani mattina. Si vota anche a Ostia. Bassa l’affluenza

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Seggi aperti in Sicilia per il voto delle Regionali. Ed è questa la tornata più attesa in vista delle Politiche che ci saranno a primavera. Altro test probante sarà quello di Ostia, Municipio sciolto per Mafia, e dove sarà possibile testare la tenuta dei Cinque Stelle su Roma a quasi un anno e mezzo dall’elezione della sindaca Virginia Raggi.

Qui Sicilia – Seggi aperte dalle 8 alle 22 ma per il risultato della Sicilia si dovrà attendere la tarda mattinata di domani perché lo spoglio comincerà soltanto lunedì mattina. Spoglio che comincerà alle ore 8, cioè dieci ore dopo la chiusura dei seggi. La questione ha provocato nella giornata di ieri una serie di polemiche con qualcuno che ha lanciato una serie di sospetti parlando della possibilità di brogli notturni. In Sicilia si confrontano, rigorosamente in ordine di sorteggio, Giancarlo Cancelleri (Movimento 5 Stelle), Claudio Fava (Sinistra), Fabrizio Micari (Pd+Ap), Nello Musumeci (Centrodestra) e Roberto La Rosa (Movimento indipendentisti). Da questi nomi uscirà fuori il successore di Rosario Crocetta. Il timore più grande è l’astensionismo. Alle 12 aveva votato il 10,8% (dato in calo rispetto alle ultime consultazioni regionali).

Qui Ostia – Oggi si vota anche nel X Municipio di Roma , commissariato per mafia nel 2015. Sono nove i candidati in corsa sostenuti da 16 liste.Seggi aperti dalle 7 alle 23 per scegliere il nuovo presidente del Municipio. In corsa ci sono Giuliana Di Pillo del Movimento 5 Stelle, Athos De Luca per il Partito Democratico, Monica Picca per il Centrodestra, Luca Marsella per CasaPound, Eugenio Bellomo per Sinistra Unita, Giovanni Fiori per il Partito della Famiglia e i candidati civici Franco De Donno, Andrea Bozzi Marco Lombardi. Qui lo scrutinio sarà immediato subito dopo la chiusura dei seggi.