Emiliano indagato per la nomina dell’ex sindaco di Bisceglie nel cda di InnovaPuglia. “E’ tutto regolarissimo. Non abbiamo nessuna preoccupazione”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, è indagato per abuso d’ufficio per violazione della legge Severino, in merito alla nomina dell’ex sindaco di Bisceglie, Francesco Spina, a consigliere della società pubblica InnovaPuglia, che si occupa degli appalti centralizzati. Insieme al governatore pugliese risultano indagati lo stesso Spina e Nicola Lopane, dirigente della Regione.

“E’ tutto regolarissimo. Non abbiamo nessuna preoccupazione” ha commentato Emiliano. “L’inconferibilità – ha aggiunto il presidente della Regione Puglia – è stata esclusa dall’Anac e dagli uffici del Gabinetto del Presidente perché Spina è un semplice consigliere di amministrazione senza deleghe. La inconferibilità dei sindaci riguarda solo il ruolo di presidente con deleghe o di amministratore delegato. In caso di consiglieri di amministrazione senza deleghe non sussiste.  Il reato quindi – ha concluso Emiliano – tecnicamente non sussiste”.