Ergastolo per De Marco, il killer che nel 2020 uccise l’ex arbitro De Santis e la fidanzata

L’assassino, reo confesso, per mesi ha convissuto con le due vittime. Ma messo alla porta ha pianificato e realizzato il duplice omicidio.

Ergastolo per Antonio De Marco. Finisce così il processo per il killer dell’arbitro leccese Daniele De Santis e della sua fidanzata Eleonora Manta, uccisi il 21 settembre 2020 nella loro casa in via Montello a Lecce.

CERIMONIA DI INAUGURAZIONE DELL'ANNO GIUDIZIARIO 2018 DELLA CORTE D'APPELLO DI ROMA

Il killer di De Santis

L’assassino, reo confesso, per alcuni mesi ha convissuto con le due vittime. Ma, come accertato dai giudici della Corte d’Assise di Lecce, i rapporti tra i tre erano tutt’altro che buoni. Così, preso atto delle difficoltà e con il desiderio di De Santis e Manta di metter su famiglia, era stato messo un punto alla convivenza. Peccato che De Marco si sarebbe sentito ferito nell’orgoglio e così, con lucida premeditazione, ha pianificato e realizzato il duplice omicidio.

Seguici su Facebook, Instagram e Telegram