Euro-green Deal, la von der Leyen apre ai 5 stelle. Il piano prevede zero emissioni in tutto il continente entro il 2050 con un investimento di mille miliardi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

La metafora è emblematica: il Green Deal europeo è “il nostro momento ‘Uomo sulla Luna’”. A dirlo è stata direttamente la presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen presentando il piano ambientale europeo. La presidente dell’esecutivo Ue ha mostrato piani e obiettivi della rivoluzione verde che è nei progetti di Palazzo Berlaymont. Parliamo del primo atto formale del collegio dei commissari che riguarda, come promesso nel discorso di insediamento, il tema ambientale e la lotta ai cambiamenti climatici. “Il nostro obiettivo è riconciliare l’economia con il nostro pianeta, tagliare emissioni ma creare occupazione e rafforzare l’innovazione”.

Il piano del nuovo esecutivo “da un lato è la nostra visione per un continente climaticamente neutro per il 2050 (con un investimento ipotizzato di mille miliardi, ndr) e dall’altro una roadmap interamente dedicata, che prevede 50 azioni. Il nostro obiettivo è riconciliare l’economia, il modo in cui produciamo, con il nostro pianeta”.

“Sono convinta che il vecchio modello di crescita basato sui combustibili fossili e l’inquinamento sia fuori dal tempo e dal mondo”, ha aggiunto la presidente, convinta che il Green Deal sia un progetto “ambizioso, ma dobbiamo stare molto attenti a valutare l’impatto e ogni singolo passo che intraprendiamo”. Soddisfatti i rappresentanti del M5S con Eleonora Evi che ha dichiarato: “L’obiettivo di neutralità climatica entro il 2050 e le tante misure di economia circolare, riforestazione e qualità dell’aria vanno nella giusta direzione”.