Femminicidio a Cosenza, donna trovata morta in casa: il marito ha confessato l’omicidio

Femminicidio a Cosenza, l’ex insegnante Domenica Caligiuri è stata uccisa a coltellate dal marito: il corpo è stato ritrovato dopo due giorni.

Femminicidio a Cosenza: l’insegnante in pensione Domenica Caligiuri, 71 anni, è stata trovata morta nella sua abitazione a distanza di due giorni dalla sua uccisione. Il marito della donna, Luigi Carlino, ha confessato l’omicidio.

Femminicidio a Cosenza, donna trovata morta in casa: il marito ha confessato l’omicidio

Femminicidio a Cosenza, donna trovata morta in casa: chi era Domenica Caligiuri

Ancora un femminicidio in Italia. La vittima, Domenica Caligiuri, era un insegnante in pensione di 71 anni ed è stata trovata morta nel suo letto. Il cadavere della donna, secondo quanto riferito dalle autorità competenti, era stato dilaniato da brutali ferite da arma da taglio al torace e all’addome.

Il delitto si è consumato nell’abitazione della vittima a Mandatoriccio Marina, comune in provincia di Cosenza. A compiere l’efferato gesto, invece, sarebbe stato Luigi Carlino, marito 73enne di Domenica Caligiuri. L’uomo non si trovava nell’appartamento al momento della scoperta del corpo ma pare sia stato successivamente rintracciato e portato in caserma dai carabinieri.

In considerazione delle ricostruzioni sinora condotte, sembrerebbe che il femminicidio a Cosenza sia scaturita da una lite tra i due coniugi. Carlino, infatti, ha ammesso di aver ucciso a coltellate la moglie dopo un lungo interrogatorio. Il 73enne, inoltre, pare abbia indicato ai militari del Reparto territoriale di Corigliano Rossano che si stanno occupando delle indagini relative al caso le indicazioni necessarie per recuperare l’arma del delitto. Al momento, tuttavia, il coltello con il quale Domenica Caligiuri è stata uccisa non è ancora stato ritrovato.

Insegnante in pensione uccisa a coltellate, il marito ha confessato l’omicidio: dinamiche

Il corpo senza vita dell’insegnante in pensione Domenica Caligiuri è stato scoperto sul letto della casa in cui viveva con il marito. Il cadavere della 71enne sarebbe rimasto sul materasso per circa 48 ore senza che Luigi Carlino facesse in alcun modo intuire all’esterno quanto accaduto entro le mura domestiche.

Sulla base delle prime ricostruzioni effettuate, la vittima sarebbe stata uccisa nella giornata di giovedì 30 giugno. Da allora, il marito dell’ex insegnante avrebbe portato avanti le sue giornate con normalità, come se nulla fosse successo.

La coppia ha due figli che, al momento dell’omicidio, non erano presenti nell’abitazione.

Per quanto riguarda Carlino, intanto, pare l’uomo avesse già manifestato comportamenti violenti nei confronti della moglie che, in passato, si era rivolta alle forze dell’ordine.

Pubblicato il - Aggiornato il alle 11:07
Seguici su Facebook, Instagram e Telegram