Ferrara, poche ore prima di essere sfrattato da casa uomo uccide moglie e figlio e dà fuoco all’abitazione. Poi scende in strada e si toglie la vita

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Tragedia a Ferrara dove un uomo di 77 anni ha sparato alla moglie e al figlio per poi suicidarsi. L’orrore nella casa dell’antiquario a cui l’uomo stesso ha dato fuoco dopo aver compiuto il duplice omicidio. Dalle prime notizie si è venuto a sapere che oggi a mezzogiorno l’ufficiale giudiziario avrebbe dovuto procedere con lo sfratto esecutivo della famiglia dall’abitazione. Un mese fa il primo accesso, ma lo sfratto fu rinviato perché la casa doveva essere svuotata dai mobili.

La moglie dell’antiquario aveva 73 anni, mentre il figlio ne aveva 48. Dopo averli uccisi e aver dato fuoco a casa, l’antiquario è uscito dalla palazzina, in piazzetta privata Fratelli Bartolucci, e a un centinaio di metri di distanza si è sparato. Sul posto sono intervenuti gli agenti della Questura diFerrara che hanno avviato le indagini.

Il corpo dell’antiquario è stato ritrovato questa mattina intorno alle 7.30 sotto i portici dell’Oca Giuliva, in via Boccacanale di Santo Stefano. Accanto al cadavere c’era una pistola a tamburo calibro 38 con al quale l’uomo si era appena sparato.