Festa per i 60 anni di Europa. Il Tg1 “censura” Virginia Raggi. E Grillo grida al complotto

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Durante i festeggiamenti per i 60 anni di Europa in Campidoglio, la Rai – e nella fattispecie il Tg1 – avrebbe oscurato Virginia Raggi. E da qui l’accusa di censura da parte di Beppe Grillo nei confronti del Tg1, che avrebbe appunto oscurato il saluto della sindaca di Roma ai 27 capi di stato europei giunti in Campidoglio per il 60esimo anniversario dei Trattati, firmati in Campidoglio nel 1957.

“Hanno preferito mandare la pubblicità”. ha scritto Grillo sul suo profilo Facebook. Effettivamente – dato oggettivo – nel momento in cui Raggi pronunciava il suo discorso di benvenuto nell’Esedra del Marco Aurelio, le riprese sono state interrotte e così anche la copertura offerta pressoché in esclusiva dai canali Rai, dal momento che i giornalisti Sky sono in sciopero contro l’azienda sulla vertenza esuberi.

C’è da dire, però, che poco prima delle 12 – come scrive Repubblica – il discorso di Raggi è stato comunque mandato in onda: la Rai ha trasmesso nuovamente in differita tutti i discorsi della mattinata, compreso quello della sindaca di Roma.