Fiducia dei consumatori a picco

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Dalla Redazione

Estate nera per gli italiani. Gli italiani, stando ai dati Istat, hanno progressivamente limato la loro fiducia, con tre cali consecutivi dell’indice che la misura: dopo i balzi di marzo, aprile e maggio, l’ottimismo non ha fatto altro che crollare gradualmente. Giugno, luglio e agosto hanno fatto registrare tre cali consecutivi. Nel mese di luglio la discesa (-2,5 punti), portandoci indietro di quasi mezzo anno. L’indice si è fermato a 101,9, peggio avevamo fatto a marzo (101,8).

I dati Istat sulla fiducia dei consumatori in calo ad agosto fanno temere un autunno nero sul fronte dei consumi degli italiani. Lo afferma il Codacons, commentando i numeri forniti dall’Istat. “L’indice sulla fiducia dei consumatori è fortemente indicativo della propensione all’acquisto delle famiglie – spiega il Presidente Carlo Rienzi – se non c’è fiducia i cittadini saranno portati a rimandare gli acquisti a tempi migliori e a ridurre all’indispensabile i propri consumi”. Per questo, “alla luce dei dati Istat, prevediamo un autunno nero sul fronte delle vendite e dei consumi, con una ulteriore riduzione che danneggera’ fortemente il commercio gia’ messo a dura prova dai tagli operati dalle famiglie italiane”.