Fine dell’estate novembrina. Arriva il maltempo e il grande freddo sulle zone colpite dal terremoto

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Le previsioni meteo confermano l’arrivo del maltempo e del grande freddo sulle zone colpite dal terremoto. Una notizia attesa ma che desta preoccupazione alla luce dell’emergenza che si è determinata tra Umbria e Marche. Già nella giornata di oggi, sabato 5 novembre, su tutta l’Italia si è verificato un notevole peggioramento sul nord e sul centro Italia, mentre al sud persisteranno condizioni più stabili, fatta eccezione per qualche annuvolamento.

Domenica 6 novembre il maltempo sarà ancora più forte, soprattutto sul versante tirrenico: sono possibili violenti temporali anche su Roma, accompagnati da forti venti. Pioggia anche su Norcia. Le temperature subiranno una lieve flessione, ma sulle città meridionali i valori massimi resteranno comunque sopra i 20°C.

L’arrivo del freddo, soprattutto sulle aree devastate dal sisma, è atteso in particolare da lunedì 7 novembre. La colonnina di mercurio colerà a picco, toccando lo 0°C nella notte. Ma il freddo si farà sentire sull’intera Penisola almeno fino alla mattina del mercoledì.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quell’asse Draghi-Renzi sui Servizi

A volte guarda che strane le coincidenze! Il direttore del Dis (il coordinamento dei Servizi segreti) Gennaro Vecchione informa il Copasir, cioè il Parlamento, che lo 007 Marco Mancini ha incontrato Matteo Renzi nell’autogrill di Fiano Romano senza informare i superiori, e 48 ore dopo

Continua »
TV E MEDIA