Finito nella rete Mannheimer ammette l’evasione

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il noto sondaggista Renato Mannheimer annuncia l’intenzione di voler restituire al Fisco la cifra che gli viene contestata come presunta evasione fiscale. Risulta  indagato dalla Procura di Milano per associazione per delinquere finalizzata a una frode fiscale da 7 mln di euro. Nel comunicato il presidente dell’Ispo, fa riferimento all’interrogatorio reso, dopo un invito a comparire firmato dal pm Adriano Scudieri, il 19 dicembre e di cui ha dato notizia oggi il quotidiano diretto da Ezio Mauro “La Repubblica”.

Nella nota Mannheimer spiega di aver risposto ”con franchezza a tutte le domande” del pm e di aver compreso ”appieno la natura delle contestazioni che gli sono rivolte”. Davanti al pm, inoltre, il sondaggista, difeso dall’avvocato Mario Zanchetti, ha manifestato ”vivo dispiacere e sincero pentimento per essersi lasciato coinvolgere in atti di particolare gravità”.