Esplosione alle porte di Firenze. Rasa al suolo una villetta, trovata morta una donna: estratti vivi dalle macerie gli altri familiari

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Un’esplosione, causata forse da una fuga di gas, ha distrutto una villetta a Bagno a Ripoli, alla periferia di Firenze. Il bilancio, alla fine delle operazioni di salvataggio, è quello di una persona morta e tre feriti. La tragedia ha colpito l’intera famiglia che si trovava nell’edificio al momento della deflagrazione: a rimetterci la vita è stata Valentina Mantione, madre delle due bimbe ferite, di 7 e 10 anni, e moglie di  Roberto Mantione. L’improvvisa esplosione ha letteralmente raso al suolo la palazzina: dalle macerie è riuscita a scappare una delle bambine, mentre per il padre e la sorella è stato necessario l’intervento dei Vigili del Fuoco accorsi sul posto. Mentre per la madre non c’è stato nulla da fare.

Un vicino ha raccontato il suo fortunoso salvataggio: “Ero di fronte al lavabo della cucina che è letteralmente esploso. Ho sentito un boato e ho visto un lampo, mi sono salvato solo perché la trave centrale del soffitto ha retto. Solo per questo sono riuscito a scappare”