Follia a Roma, 17enne uccide di botte un pachistano

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Un ragazzo italiano di 17 anni ha ucciso a calci e pugni un ragazzo pakistano di 28 anni, giovedì notte, nel quartiere di Tor Pignattara, a Roma. L’aggressore è stato arrestato dai carabinieri. Escluso per ora il movente razziale.

Era circa mezzanotte quando diverse persone hanno segnalato al 112 una persona che, in via Ludovico Pavoni, urlava in strada. Quando Khan Mohamed Shandaz – questo il nome della vittima – ha sputato in faccia al 17enne, è stato assalito dal giovane italiano, ha iniziato a colpirlo con calci e pugni. Uccidendolo.L’aggressore è ora accusato di omicidio preterintenzionale.

L’omicidio è avvenuto a poche centinaia di metri dal parco dove domenica scorsa è stato ammazzato a coltellate un uomo di nazionalità rumena. Teatro dell’ultimo omicidio – il settimo in meno di tre settimane – i giardini a ridosso di via Casilina, già al centro di frequenti aggressioni, soprattutto fra stranieri, spaccio di stupefacenti e violenze sulle donne.