Fumata nera per la presidenza dell’Europarlamento. Alla prima votazione il dem Sassoli manca l’elezione per 7 voti

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Per un soffio, soli 7 voti, l’eurodeputato del Pd, David Sassoli, manca l’elezione a presidente del Parlamento europeo alla prima votazione. L’esponente italiano ha infatti ottenuto 325 voti. Il numero dei votanti è stato di 735, con 73 schede bianche o nulle, i voti espressi sono stati 662, mentre la maggioranza assoluta necessaria per l’elezione era di 332 voti. Tra gli altri candidati in lizza, la verde Ska Keller, che ha ottenuto 133 voti, Sira Rego, 42 voti, Ian Zahradil 162. Sarà quindi necessaria una nuova votazione, alla quale sono candidati gli stessi quattro precedenti.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La Giustizia che fa paura alla Lega

Chi avesse ancora dubbi su uno dei motivi per cui il Governo Conte è stato fermato proprio il giorno prima che l’allora ministro Bonafede facesse il punto sulla riforma della Giustizia, senta bene le parole dette ieri da Salvini: “Questo Parlamento con Pd e 5

Continua »
TV E MEDIA