Gaza comincia a vedere la luce

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Dalla Redazione

E’ ufficiale: l’esercito di Israele ha iniziato il ritiro delle forze di terra dalla Striscia di Gaza. Lo ha annunciato il portavoce delle forze armate.

Intanto continua a salire il bilancio delle vittime. Nell’attacco di un drone israeliano nella scuola di Urnwa a Rfah sono stati ucccisi dieci palestinesi Lo afferma l’agenzia di stampa palestinese Maan.

Tuttavia Benyamin Netanyahu ha assicurato stasera alla nazione che “l’esercito continuerà ad agire a tutta forza” a Gaza “fino al completamento della sua missione”. E che quelle stesse forze “saranno dislocate secondo le esigenze di sicurezza”. Nel 25esimo giorno di guerra a Gaza, il premier è apparso essersi lasciato le mani libere non confermando – ma neppure smentendo – le indiscrezioni di stampa secondo cui Israele avrebbe scelto di non trattare più un cessate il fuoco con Hamas, ma penserebbe ad un ritiro unilaterale dalla Striscia, una volta ripristinata la “deterrenza” nei confronti della fazione islamica. Prima di completare il ritiro da Gaza l’esercito di Tel Aviv ha l’obbiettivo di distruggere i tunnel dove si annidano i miliaziani di Hamas. Tunnel che sono stati tra le cause dell’invasione via terra.