Genova, baby squillo per volontà della madre. Incontri hot in albergo per una ragazzina di 17 anni con uomini adulti: 12 gli indagati

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

La ragazzina di 17 anni si prostituiva e i soldi li intascava la madre. La denuncia è partita dall’addetta alla reception di un albergo dove si tenevano gli incontri che la diciassettene organizzava attraverso la chat di Badoo con uomini molto più grandi di lei. Sono 12 le persone che risultano iscritte nel registro degli indagati: undici clienti, accusati a vario titolo di prostituzione minorile, detenzione di materiale pedopornografico e pornografia minorile, per le foto e i filmati che si sono fatti inviare dalla giovane, e la madre della baby squillo accusata di sfruttamento della prostituzione.