Genova, la casa va in fiamme. Madre, padre e figlio di otto anni si gettano dalla finestra. Ora sono gravi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Una storia assurda a Genova e, si spera, possa non concludersi in tragedia. Questa notte, per ragioni ancora da chiarire, una famiglia si è trovata prigioniera delle fiamme divampate nella notte nella propria casa al secondo piano. Siamo precisamente nel centro di Casella, nell’entroterra di Genova.

L’uomo e la donna, con una coppia con un figlio di otto anni, è stata costretta a lanciare il bimbo dalla finestra e poi a gettarsi a sua volta nel vuoto per cercare di salvarsi. Il bambino nella caduta ha riportato ferite gravissime, grave anche il padre, mentre le condizioni della donna sono meno disperate perché la sua caduta è stata attutita dalle corde da stendere.

La mamma pochi minuti prima aveva chiesto aiuto ai vigili del fuoco con una telefonata: “Correte, qui brucia tutto”. Quando i pompieri sono giunti sul posto hanno trovato i tre corpi a terra. Pochi istanti dopo l’edificio, alto due piani e con un bar al pianterreno, è crollato rischiando di travolgere i vigili del fuoco stessi.