Gioco d’azzardo in mano alle mafie. Undici arresti, anche un boss della ‘ndrangheta e un imprenditore collegato a clan camorristici

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

La Finanza ha sgominato un’organizzazione criminale che gestiva illecitamente videolottery e gioco d’azzardo online in Italia e all’estero. Sono undici le ordinanze di custodia cautelare che Guardia di Finanza e dello Sco della Polizia hanno eseguito questa mattina nei confronti di soggetti vicini a varie organizzazioni mafiose. Tra le persone arrestate ci sono anche un boss della ‘ndrangheta e un imprenditore del settore che sarebbe collegato ad alcuni clan della camorra. Sequestrati anche immobili del valore di milioni.  “The imitation game” il nome dell’operazione su cui indaga la procura di Roma.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quell’asse Draghi-Renzi sui Servizi

A volte guarda che strane le coincidenze! Il direttore del Dis (il coordinamento dei Servizi segreti) Gennaro Vecchione informa il Copasir, cioè il Parlamento, che lo 007 Marco Mancini ha incontrato Matteo Renzi nell’autogrill di Fiano Romano senza informare i superiori, e 48 ore dopo

Continua »
TV E MEDIA