Giorgia Meloni e Fratelli d’Italia vogliono abolire il reddito di cittadinanza e di emergenza

GIORGIA MELONI reddito cittadinanza emergenza
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Fratelli d’Italia vuole abolire il reddito di cittadinanza e quello di emergenza. E anche il cashback e la lotteria degli scontrini. Il partito di Giorgia Meloni ha presentato una serie di emendamenti al decreto sostegni. Tra questi ce ne sono due che propongono la cancellazione del reddito di emergenza e la cancellazione del reddito di cittadinanza.

Giorgia Meloni e Fratelli d’Italia vogliono abolire il reddito di cittadinanza e di emergenza

Uno dei due emendamenti è all’articolo 12 del decreto sostegni. Il suo titolo recita: “Abrogazione del Reddito di cittadinanza e del Reddito di emergenza e destinazione delle risorse stanziate alle famiglie in difficoltà in forma di assegno di solidarietà”. Questo è il testo dell’emendamento firmato dai senatori Ciriani, Fazzolari, Calandrini, De Carlo, de Bertoldi.

             1. È istituito, sullo stato di previsione del Ministero del lavoro e delle politiche sociali, un ”Fondo per il sostegno alle famiglie in difficoltà”, destinato ad essere erogato, a cadenza mensile e per la durata di dodici mesi dalla data di entrata in vigore della presente legge, in forma di ”assegno di solidarietà” in favore dei nuclei familiari che, nel mese precedente la richiesta, risultino:

a) privi di reddito familiare;

b) titolari di valori mobiliari familiari pari ad un massimo di euro 10.000;

c) titolari di un solo immobile non rientrante nelle categorie catastali, relative a case signorili, ville e castelli, A/1, A/8 e A/9;

d) un valore dell’ISEE inferiore ad euro 15.000.

2. L’assegno di solidarietà di cui al presente articolo è erogato, in favore dei nuclei familiari in possesso dei requisiti di cui al comma 1, nella misura di euro 300,00, incrementati di euro 250 per ogni componente del nucleo familiare oltre il primo.

3. Nel Fondo di cui al comma 1 confluiscono le risorse stanziate ai sensi dell’articolo 11 per il rifinanziamento del Reddito di cittadinanza, pari ad euro 1.010 milioni per il 2021, nonché le risorse stanziate ai sensi dell’articolo 12 per il rifinanziamento del Reddito di emergenza, pari ad euro 1.520 milioni per il 2021, nonché le risorse residue del fondo di cui all’articolo 1, comma 255 della legge 30 dicembre 2018, n. 145.

4. Il Ministro dell’economia e delle finanze è autorizzato ad apportare, con propri decreti, le occorrenti variazioni di bilancio».

Conseguentemente, gli articoli 11 e 12 sono soppressi.

Giorgia Meloni vuole abolire anche il cashback e la lotteria degli scontrini

Fratelli d’Italia chiede anche l'”Abolizione cashback e destinazione risorse a Fondo per il sostegno delle attività economiche particolarmente colpite dall’emergenza epidemiologica”. E l'”Abolizione lotteria degli scontrini e destinazione risorse a Fondo per il sostegno delle attività economiche particolarmente colpite dall’emergenza epidemiologica”. In pratica Meloni & Co. vogliono abolire tutte le misure di sostegno alla spesa del governo Conte Bis.

Da molto tempo la leader di FdI ha messo nel mirino il reddito di cittadinanza. Nel luglio scorso in piazza Montecitorio, parlando durante una manifestazione dei consulenti del lavoro, andava all’attacco: “C’è al governo gente che pretende che chi studia e si formi per anni sia sottopagato, e sia invece strapagato chi sta a casa a non fare niente, con il reddito di cittadinanza”.
“Voi proponete una cabina di regia, di partecipare, gratuitamente, ma neanche vi rispondono, è una follia”, aggiungeva ancora Meloni. “Questa nazione ha bisogno di persone che si rimbocchino le maniche”, dicev rivolta ai professionisti che la applaudono.

Leggi anche: Un Recovery da ricovero: il governo Draghi approva il piano in CdM ma intanto litiga con l’Europa. M5s vuole Superbonus e Cashback

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quel bivio tra il M5S e il Ponte sullo Stretto

Nei sondaggi della Ghisleri e Pagnoncelli non c’è traccia, ma in Italia non c’è partito che sta crescendo più di quello del cemento. I soldi del Recovery Plan permetteranno di aprire cantieri ovunque, e come da tradizione c’è la fila per costruire quello che capita,

Continua »
TV E MEDIA