Grandi Rischi L’Aquila, paga solo il vicecapo della Protezione Civile. De Bernardinis è l’unico componente della Commissione condannato. Rilasciò intervista rassicurante

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Colpevole soltanto l’allora vicecapo della Protezione Civile, Bernardo De Bernardinis, per le rassicurazioni lanciate attraverso un’intervista televisiva relativamente al terremoto dell’Aquila del 2009. Per questo è stato l’unico componente della Commissione Grandi Rischi ad essere condannato a due anni dalla Corte d’appello dell’Aquila. In primo grado erano stati condannati a sei anni anche gli altri sei componenti. L’accusa per tutti era quella di aver falsamente rassicurato gli aquilani al termine di quella riunione. “Dichiarazioni negligenti e imprudenti”, scrivono i giudici. De Bernardinis rilasciò quell’intervista rassicurante anche prima della riunione della Commissione che ci fu sei giorni prima del sisma che rase al suolo il capoluogo d’Abruzzo.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quell’asse Draghi-Renzi sui Servizi

A volte guarda che strane le coincidenze! Il direttore del Dis (il coordinamento dei Servizi segreti) Gennaro Vecchione informa il Copasir, cioè il Parlamento, che lo 007 Marco Mancini ha incontrato Matteo Renzi nell’autogrill di Fiano Romano senza informare i superiori, e 48 ore dopo

Continua »
TV E MEDIA