Grida Allah akbar alla Stazione di Milano e ferisce al collo un militare. Verifiche dell’Antiterrorismo su un giovane yemenita. Ieri sera aveva già tentato di aggredire i passanti

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Un 23enne yemenita, irregolare, Mahamad Fathe, ha ferito lievemente al collo (non distante dalla giugulare) un militare davanti alla Stazione Centrale di Milano con un tagliacarte e ha poi gridato Allah akbar mentre veniva bloccato. L’uomo è stato arrestato su disposizione del pm di turno Luca Gaglio per lesioni e violenza a pubblico ufficiale. Del fatto, accaduto questa mattina, si stanno occupando anche i magistrati del pool antiterrorismo di Milano, guidato dal pm Alberto Nobili. Il militare ferito ha 34 anni ed è in forza al Quinto raggruppamento alpini, attualmente impiegato nell’operazione Strade sicure. Fathe, ieri sera, era stato denunciato perché cercava di colpire con una penna alcune persone, sempre nell’area della Stazione Centrale.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La politica che ama il Medioevo

Va bene che la destra è conservatrice e quella italiana addirittura preistorica, ma quando ieri le cronache parlamentari narravano della Meloni che ha scritto a Salvini per accordarsi sui candidati alle amministrative non poteva che scapparci da ridere. Ma come: stanno sempre col telefonino in

Continua »
TV E MEDIA