Grillo svela in ritardo il flop di voti per Rodotà

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Pubblicati il giorno dopo il giuramento del Presidente Giorgio Napolitano, i risultati delle “Quirinarie” del Movimento 5 Stelle confermano puntuali quanto denunciava La Notizia sabato scorso: la consultazione online promossa da Beppe Grillo non è stata altro che una riuscita burla ai giornalisti, non a caso snobbata dagli stessi iscritti pentastellati. Vi hanno infatti preso parte solo il 59% degli aventi diritto (28.518 internauti su 48.292) e le preferenze accordate a Stefano Rodotà sono state appena 4.677 (pari al 16% dei voti espressi). Davvero pochine, se si pensa che per quest’uomo volevano mobilitare un’intera Nazione.