Guerra in Ucraina, Kiev attende la risposta dell’Ue

Guerra in Ucraina, per gli 007 britannici l'incapacità dell'aviazione russa è uno dei fattori alla base del limitato successo dell'offensiva.

“Nel conflitto in Ucraina fino ad oggi, l’aviazione russa ha avuto una scarsa performance. La sua incapacità di fornire costantemente potenza aerea è uno dei fattori più importanti alla base del limitato successo della campagna russa. Alcune delle cause alla base delle sue difficoltà riecheggiano quelle delle forze di terra russe”. È quanto afferma il Ministero della Difesa britannico nel suo ultimo rapporto di intelligence sulla guerra in Ucraina pubblicato su Twitter.

I PREMIER DI SLOVENIA, POLONIA E REPUBBLICA CECA INCONTRANO ZELENSKY

Guerra in Ucraina, per l’intelligence britannica l’incapacità dell’aviazione russa è uno dei fattori alla base del limitato successo dell’offensiva

“Per anni, gran parte dell’addestramento aereo della Russia – si legge ancora nel report dell’intelligence britannica – è stato probabilmente programmato per impressionare gli alti funzionari, piuttosto che sviluppare dinamiche tra gli equipaggi aerei”.

Ma intanto, nella notte, l’artiglieria russa ha ripreso a colpire il distretto di Kryvyi Rih, città natale del presidente Volodymyr Zelensky, nella regione di Dnipropetrovsk, in Ucraina orientale. Nel distretto di Novomoskovsk della regione, i soccorritori continuano a spegnere, per il secondo giorno consecutivo, un incendio causato da un attacco missilistico contro un deposito di carburante in cui sono rimaste ferite tre persone.

Zelensky prevede un’intensificazione delle ostilità da parte della Russia nei prossimi giorni, in concomitanza con gli incontri dei leader del G7 e della Nato. In un videomessaggio pubblicato ieri sera sui propri canali social, il presidente ucraino ha anche sottolineato che da oggi inizia una settimana “davvero storica”.

“Una settimana – ha detto Zelensky – in cui sentiremo una risposta dall’Unione europea sullo status di candidato per l’Ucraina. Abbiamo già una decisione positiva della Commissione Europea, e alla fine della nuova settimana ci sarà una risposta dal Consiglio europeo”.

Secondo il presidente, soltanto una decisione positiva per Kiev è nell’interesse di tutta l’Europa. “Rivolgerò nuovi appelli questa settimana, anche agli europei. Colgo ogni opportunità per difendere la prospettiva europea per l’Ucraina, per ciascuno di noi, e per raccogliere nuovi sostenitori per noi”, ha affermato Zelensky.

“Ovviamente, dovremmo aspettarci una maggiore attività ostile dalla Russia, volutamente, a scopo dimostrativo, proprio questa settimana. E non solo contro l’Ucraina – ha continuato il presidente dell’Ucraina -, ma anche contro altri paesi europei. Noi ci stiamo preparando, siamo pronti e avvertiamo i partner”.

Pubblicato il - Aggiornato il alle 10:06
Seguici su Facebook, Instagram e Telegram