I Draghi Boys inventano un’altra poltrona in Rai

Istituita la vice direzione Beni artistici della Rai: andrà al cronista sportivo Auro Bulbarelli.

Mentre si rincorrono le voci su un possibile aumento del canone Rai, a viale Mazzini c’è chi pensa ad aumentare le poltrone a disposizione. Così mentre il governo dei migliori iniziava la sua via crucis, nel servizio pubblico è passato l’ordine di servizio con cui è stata istituita, a quanto si apprende dall’amministratore delegato Carlo Fuortes, la vice direzione per i Beni Artistici.

CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE DEL GIRO D'ITALIA

Istituita la vice direzione Beni artistici della Rai: andrà al cronista sportivo Auro Bulbarelli

La responsabilità di tale ufficio è stata affidata ad Auro Bulbarelli (nella foto), ex direttore di Rai Sport, sollevando non pochi mal di pancia a viale Mazzini. Una nomina legittima ma per la quale i membri del Cda, Alessandro di Majo e Riccardo Laganà, hanno chiesto spiegazioni ai vertici Rai. In particolare viene chiesto conto “dei criteri che hanno determinato la scelta” e anche “se è stata fatta preliminare ricognizione interna alla direzione Canone e Beni Artistici”.

Ma c’è di più. Per gli stessi consiglieri ci sarebbero anche altri problemi che emergerebbero anche “da una semplice lettura del curriculum vitae pubblicato sull’apposita sezione” e da cui “non è dato sapere quali sarebbero le specifiche competenze in materia di beni artistici”.

Non meno importante, conclude la missiva inviata a Fuortes, viene chiesto anche a che punto è “la segnalazione alla commissione stabile per il codice etico” in relazione “a un episodio che ha coinvolto il dottor Bulbarelli”, avanzata a marzo 2020 ma di cui si sono perse ormai le tracce.

Seguici su Facebook, Instagram e Telegram