I no mask tornano a manifestare a Roma. Gabrielli avverte: se non verranno rispettate le norme anti-Covid la Polizia interverrà

dalla Redazione
Cronaca

I negazionisti del Covid torneranno in piazza domani a Roma. Secondo le stime della Questura, a piazza Bocca Verità, dove a partire dalle 14 si svolgerà la manifestazione contro la “dittatura sanitaria”, sono attese circa 100 persone. Mentre a piazza San Giovanni ci sarà la “Marcia della Liberazione”, a cui sono attesi circa tremila partecipanti. Il capo della Polizia, Franco Gabrielli, in una circolare inviata ai prefetti e ai questori, ha indicato la linea da tenere nei confronti di tutti gli appuntamenti previsti, a partire da domani.

Tutte le manifestazioni pubbliche dovranno svolgersi soltanto in “forma statica” e solo a condizione che vengano rispettate tutte le regole previste dalla normativa anti Covid, vale a dire garantendo il distanziamento sociale e l’uso della mascherina. In caso contrario, le forze dell’ordine dovranno scioglierle. Secondo quanto si è appreso, la Questura di Roma ha fatto una “prescrizione” ai promotori ad indossare la mascherina.

“La manifestazione di domani a Roma è uno schiaffo a chi ha vissuto in prima linea la gravità dell’emergenza Covid. Per questo ringrazio la gran parte dei romani che rispetta le regole con grande responsabilità!” ha scritto su twitter la sindaca di Roma, Virginia Raggi.