I tagliagole di casa nostra, esecuzione stile Isis a Catania. Un 27enne ucciso con 16 coltellate alla gola prima di essere decapitato

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Prima 16 coltellate alla gola e al torace, poi lo sgozzamento. Sembra un’esecuzione pianificata dai terroristi dell’Isis, ma è un agguato compiuto a Riposto, in provincia di Catania. La vittima è Dario Chiappone, 27 anni, che ieri sera si era appartato con una donna sopra i 45 anni, che però non è stata colpita dagli aggressori. Secondo la sua testimonianza, resa comunque in uno stato di forte shock, si è trattata di una rapina finita in tragedia, perché il giovane avrebbe reagito alla richiesta di consegnare il portafogli.

Sul delitto stanno indagando i Carabinieri della compagnia di Giarre e del nucleo investigativo del reparto operativo di Catania, che seguono tutte le piste, visionando anche tutti i filmati disponibili grazie ad alcune telecamere presenti in zona. In particolare stanno cercando di individuare chi potesse nutrire del rancore tanto forte nei confronti del giovane ucciso. Non è escluso il movente passionale, anche perché la tesi della rapina non regge di fronte all’efferaterzza dell’omicidio.